jump to navigation

Milano non è Milano julio 7, 2008

Posted by rickygen in Desde mi Cerebro.
trackback

Un libro che ho letto circa due anni fá di Aldo Nove. Semplice peró abbastanza realista.

Parla di una cittá nascosta, che è difficile da capire ed è difficile che qualcuno si innamori, una cittá in completa evoluzione. Vi riporto la prefazione :

Milano è come la punta di un iceberg. Sotto, immensa, c’è la sua storia. Ogni tanto un’onda ne scopre un frammento, prima che le acque, nell’opera di corrosione inarrestabile che questa città si è proposta per esistere sempre presente a se stessa, nel presente, lo riportino sotto. Millenni underground. Per conoscerla, bisogna avere la pazienza di ascoltarla. Con lo stetoscopio. Come pulsa dentro. Bisogna saperla sentire. Suo malgrado. Dove rivela la sua memoria. Diceva Nietzsche che la vitalità non trae giovamento dalla storia. Chi vive, se vuole andare avanti, deve dimenticare. Il suo passato. E Milano si dimentica, si trasforma. Per sopravvivere a se stessa.

Oggi voglio scrivere in Italiano, perchè è la mia lingua, e perchè credo che a volta bisogna esprimersi nella porpria lingua, perchè molte volte i concetti non arrivano in fondo, non fanno centro, per quanto vuoi essere coinciso non ci riesci. Questo fine settimana, ho vissuto milano.

Si perchè alla fine ho vissuto. L’avevo vissuta 7 anni, e sono ritornato a riviverla quasi come un turista, peró con le carte scoperte. Só conosco e rivivo le emozioni di questa cittá. Ho preso i miei cappuccini, le insalate milanesi, il taglio di capelli alla milanese, lo shopping alla milanese, il cocktel… Vi possono sembrare superfle queste attivitá, peró l’aria milanese ti permette di viverla differente. Un great hits di Milano con Ricky, Mario, Vittorio, Gino, Ale, Biagio … amici miei. E poi una persona che non aveva mai visto l’Italia che alle 3 di notte si vedono doti di italiano sulle sue labra e sui suoi occhi. Ho visto un italia nel declino, l’italia di Berlusconi, l’italia della mafia, ma un Italia che continua a resistere… resistere perchè di questo si tratta resistere.

I miei rapporti con Milano non sono mai stati cosí facili, ricordo gli ultimi tempi duri, difficili di odio e amore, insopportabili. Peró le cose si possono vedere meglio da fuori con una radiografia, delle cose buone e negative di una cittá… mai puoi dare un giudizio di qualcosa o di qualcuno fino a quando non lo vivi intensamente… intensamente è la parola esatta…coí voglio vivere io in questo momento della mia vita, Intensamente.

E dopo il mare, il mar Ligure le coste del mediterraneo piu strane, quello che mai mi sono piaciute e che mai mi piacerenno peró tra cemento e mare, preferisco il MARE.
Tornare a Madrid , è divertente, anche se un pó stanco… ho bisogno di vacanze di un taglio netto di giorni e giorni per poter rigenerare le pile e caricarle…

Ho ascoltato musica italiana, visto tele italiana, MTV italia… di tutto di piu… mi sono risentito italiano… me encanta.

E poi Jovanotti… l’italiano..con una canzone antica vi lascio e vi mando tanti baci “Bella” Jovanotti Spanish version.

Stay tuned

Comentarios»

No comments yet — be the first.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: